arrestato giancaspro bari

Un’inchiesta della Guardia di Finanza ha portato all’arresto dell’ex proprietario del Bari, Cosmo Damiano Giancaspro, oltre a quattro persone, che sono state identificate come suoi prestanome. L’accusa è di bancarotta, riciclaggio ed abuso d’ufficio con pubblici ufficiali.

A coordinare l’indagine è stata la Procura di Trani, nel merito di un’inchiesta sul crac dell’impresa Ciccolella a Molfetta. Per l’imprenditore Giancaspro è stata emessa una misura cautelare più restrittiva rispetto agli altri quattro fermati, che sono agli arresti domiciliari, mentre l’ex patron del Bari Calcio è in carcere.

Ora si deve attendere l’inizio del processo, mentre andrà avanti la raccolta delle prove da parte degli inquirenti. Sul crac della Ciccolella sono indagate altre 10 persone, che non sono in legami con Cosmo Giancaspro.