etna eruzione spazio aereo aeroporto

Sono stati riaperti gli aeroporti nella zona dell’Etna, dopo l’eruzione della scorsa notte, che ha innescato una nube di cenere che ha costretto le autorità a chiudere lo spazio aereo. Come rivelato dagli istituti di rilevazione geofisica e vulcanologica, nella notte ci sono state le colate di lava e l’esplosione dei lapilli.

Questa mattina era stato parzialmente riaperto l’aeroporto di Catania, fino alle 11 era consentito l’arrivo di sei aerei all’ora, con partenze che sono tornate regolari dalle 6.30, anche se con qualche ritardo.

Le autorità hanno invitato i passeggeri a controllare i voli in partenza, che potrebbero essere soggetti a ritardo. La nube di cenere è calata col passare delle ore, consentendo la riapertura completa dello spazio aereo intorno al vulcano.